© Colombe Clier
04 May

India Mahdavi reinterprets Persian gardens for Golran rugs.

On the occasion of the International Furniture Fair and the design week of Milan, Golran, with the artistic direction of Francesca Avossa studio, has presented the new collection of rugs Garden of Eden designed by India Mahdavi and inspired by the ancient Persian gardens forming a connection with a tradition belonging both to the brand as well as Mahdavi’s eclectic background.

Share on

Garden of Eden is the new collection of rugs that Golran, with the artistic direction of Francesca Avossa studio, launched during the Milano Design Week and marking the first collaboration between the brand and Iranian design India Mahdavi.

The Persian garden has always been a source of inspiration for the arts, described as an enclosed space surrounded by a border, often compared to a paradise: a garden of Eden.

For Golran, India Mahdavi has created a collection based on a regular leaf pattern which gradually twists as it gets to the center, as if the wind had blown over the centuries of Persian carpet traditions.

From this concept, two designs have taken shape: the first “garden” is more classic in its rectangular format, central motif, large border and zigzag edges to replace the fringes.
The second is created by removing the central pattern from the initial design, to reveal a wild garden. The extraction of this piece creates a free form carpet, to fit less conventional spaces.
By freeing the shape and adding the movement, India Mahdavi offers a new interpretation of garden-inspired carpets.
The Garden of Eden collection comes in a range of four colours as a tribute to the seasons: green for Spring, honey for Summer, warm oranges for Autumn and black&white for Winter.
The collection is hand-knotted using high-quality wool.

 

Scrardinando i confini della forma e aggiungendo movimento, India Mahdavi offre una nuova interpretazione dei tappeti ispirati al giardino d’oriente.

La collezione “Garden of Eden” è disponibile in una gamma di quattro colori, in omaggio ai mesi e alle stagioni: March è verde per la primavera, June è giallo miele, September è caratterizzato dalle tonalità calde dell'arancione mentre December è bianco e nero a rappresentare l’inverno. Realizzato con lane pregiate e annodato a mano, è disponibile in varie mIl giardino persiano rappresenta da sempre una fonte di ispirazione per le arti. Ritratto come uno spazio racchiuso e confinato, è stato spesso comparato a un luogo paradisiaco, a un giardino dell’Eden. 

Per l'editore Golran, India Mahdavi ha disegnato una collezione dal motivo a foglie regolari che sovrapponendosi gradualmente verso il centro sembrano muoversi allo spirare del vento, in un soffio che ripercorre i secoli di tradizione del tappeto persiano. 

Guidata da questa idea, India Mahdavi ha realizzato due diversi modelli: il primo più classico, con il suo formato rettangolare, la decorazione centrale, i bordi larghi e il simbolico disegno a zigzag; il secondo, privato del disegno principale, rivela un motivo più libero, che ricorda un giardino spontaneo, e delinea un tappeto dai profili irregolari, per adattarsi e arredare anche agli spazi meno convenzionali.

Scrardinando i confini della forma e aggiungendo movimento, India Mahdavi offre una nuova interpretazione dei tappeti ispirati al giardino d’orienteLa collezione “Garden of Eden” è disponibile in una gamma di quattro colori, in omaggio ai mesi e alle stagioni: March è verde per la primavera, June è giallo miele, September è caratterizzato dalle tonalità calde dell'arancione mentre December è bianco e nero a rappresentare l’inverno. Realizzato con lane pregiate e annodato a mano, è disponibile in varie misure.

Share on

Related pictures