29 Mag

L’oro nelle collezioni Golran

I materiali pregiati dei tappeti disegnati per Golran dalla designer fiorentina Isabella Sodi creano luminosità sofisticate e gli intarsi di metallo nei tappeti dei Dimore Studio collegano tra loro motivi ornamentali e disegni di epoche lontane.

Condividere su

Nel corso degli anni Golran ha saputo dare vita a collezioni che coniugano perfettamente l’antica tradizione del tappeto persiano con linguaggi nuovi e contemporanei attraverso la collaborazione con i migliori talenti del design internazionale e l’utilizzo di materiali pregiati quali la seta, il lino, la lana e persino il metallo.

È il caso della collezione Paralleli creata per Golran da Dimore Studio. Qui i tappeti riflettono perfettamente l’approccio dei Dimore Studio nel combinare e miscelare materiali diversi provenienti da epoche diverse creando dei pattern geometrici nei quali i motivi ornamentali tipicamente orientali sono interrotti da inserti monocromatici che richiamano l’arte contemporanea. Fili di metallo in guisa di cuciture a vista sembrano unire questi mondi.

Tutto un altro approccio è quello dell’artista e designer fiorentina Isabella Sodi, per la quale il passato si lega al presente grazie ad una scelta personalissima del colore e dei decori. Attraverso lavorazioni antiche, la colorazione manuale e l’annodatura realizzata dalle mani esperte di artigiani nepalesi, l’artista ha dato vita a due collezioni di grande eleganza, Memories e Shadows, caratterizzate dall’utilizzo di filati nobili che creano iridescenze inaspettate impreziosendo ogni pezzo.

In queste due collezioni la scelta del color oro non è casuale. Shadows Gold sembra risplendere di luce propria: una tavolozza monocromatica che brilla dei toni caldi dell’oro in un gioco di chiaroscuri a seconda del verso della fibra. È la lucentezza della seta che dona a questo modello e a tutti gli altri della collezione un’eleganza sofisticata.

L’oro nei tappeti della collezione Memories è scelto per valorizzare i disegni di ispirazione più classica e per creare effetti unici e inaspettati. Così ad esempio in Topkapj Lapis l’oro sembra filtrare attraverso la trama caratterizzata da un mix di fibre dove la lucentezza della seta si combina con l’opacità della lana. In Topkapj Oro è il blu che sembra nascondersi sotto le sfumature dorate. Protagonista assoluto invece nel tappeto Firuzabad Gold, l’oro crea giochi di luce grazie alla naturale imperfezione delle lane non tinte o agli abrash eseguiti manualmente.

Condividere su

Ottenere maggiori informazioni